sindrome di GRISCELLI

Initial posting: 12 febbraio 2014


La sindrome di Griscelli viene talvolta indicata come Albinismo parziale o come una forma di Albinismo sindromico per la presenza di ipopigmentazione cutanea.
Il termine "Albinismo parzilale" è ormai obsoleto.
Il termine "Albinismo sindromico" è invece improprio, non corretto, in quanto ad essa non sono associate anomalie oculari, presenti, in grado variabile,  in tutte le forme di albinismo.

sindrome di griscelli classificazione e fenotipo

Definizione e classificazione
E' una condizione genetica rara suddivisibile su base genetica in tre forme: GS1, GS2, GS3.
E' caratterizzata da ipopigmentazione della cute e dei capelli, più esattamente diluizione del pigmento melanico.
I capelli e i peli hanno un colore grigio-argento e grossi accumuli di pigmento melanico nel fusto.
I melanociti presentano melanosomi maturi accumulati intorno al nucleo.
GS3 presenta solo questi tratti fenotipici. Più complesse sono, invece, GS1 e GS2.
GS1 presenta seri problemi neurologici (ritardo dello sviluppo, ipotonia, ritardo mentale, attacchi eepilettici).
GS2 presenta immunodeficienza grave e sindrome emofagocitica (attività incontrollata di macrofagi e linfociti T).

colore capelli e caratteristica fusto pilifero in pazienti GS
A. Soggetto sano con capelli scuri e cute scura. B, C, D. Soggetti GS3 con cute chiara e capelli grigio argento. E. Capello scuro di soggetto sano con pigmento uniformemente distribuito nel fusto pilifero. F. Capello grigio-argento di soggetto GS2 con accumuli di pigmento nel fusto. G. Capello grigio-argento di soggetto GS3 con accumuli di pigmento nel fusto.
Da Westbroek W., 2012.

Causa
E' causata da mutazioni a carico dei geni MYO5A, RAB27A e MLPH, i cui prodotti costituiscono un complesso proteico avente un ruolo nel trasporto dei melanosomi all'interno dei melanociti, dalla regione nucleare alle estremità dendritiche. Il complesso proteico consente l'aggancio dei melanosomi alla "rete di trasporto" actinica.
Il gene MYO5A associato a GS1, codifica una proteina motoria, la miosina VA.
Il gene RAB27A, associato a GS2, codifica una piccola proteina GTPasi, Rab27a.
Il gene MLPH, associato a GS3, codifica la melanofilina, MLPH.

 Tipo

 Localizzazione cromosomica

 Locus genico

 OMIM

 GS1

 15q21.2

 MYO5A

 214450

 GS2

 15q21.3

 RAB27A

 607624

 GS3

 2q37.3

 MLPH

 609227

Da R. Pellegrino, 2014

trasporto dei melanosomi nei melanociti dalla regione nucleare alle estremità dendritiche
Lo spostamento dei melanosomi all''interno dei melanociti, dall'area perinucleare alle estremità dendritiche è difettoso.

Ereditarietà
La sindrome di Griscelli, indipendentemente dal gene coinvolto, è ad eredità autosomica recessiva.
Ad ogni concepimento, da genitori portatori sani di una mutazione a carico di uno dei 3 geni convolti, la probabilità che nasca un figlio affetto (maschio o femmina con uguale probabilità) è pari al 25%, la probabilità che nasca un figlio sano (maschio o femmina con uguale probabilità) è pari al 25%, la probabilità che nasca un figlio portatore sano (maschio o femmina con uguale probabilità) è pari al 50%.

griscelli sindrome a trasmissione autosomica recessiva


Diagnosi
Diagnosi clinica. manifestazioni pigmentarie (colore di cute e capelli) con esame microscopico della struttura del pelo, manifestazioni neurologiche, manifestazioni immunologiche con esame dell' attività di alcune cellule del sistema immunitario.
Diagnosi molecolare: screening dei geni MYO5A, RAB27A e MLPH, alla ricerca delle mutazioni.
E' possibile effettuare una diagnosi prenatale.

Terapia
La sindrome di Griscelli di tipo 3, GS3, mostra solo una diluizione del pigmento nella cute e nei capelli, senza altra manifestazione clinica, per cui non richiede nessuna cura.
Per la sindrome di Griscelli di tipo 1, GS1, che associa ad un fenotipo pigmentario anomalie neurologiche gravi e precoci (compaiono nella prima infanzia), non c'è una cura specifica atta a prevenire la morte precoce.
La sindrome di Griscelli di tipo 2, GS2, che ad un fenotipo pigmentario associa invece problemi immunitari, richiede un trattamento immunodepressivo da sostituire quanto prima con un trapianto di midollo osseo.

GRISCELLI syndrome
Clinical and Molecular synopsis of a genetic disorder of hypopigmentation