Una disgrazia per mia madre

"La vita accanto" Mariapia Veladiano   ed. Einaudi 2010


Riporto l’incipit, invitando  a leggere il romanzo.


Una donna brutta non ha a disposizione nessun punto di vista superiore da cui poter raccontare la propria storia.. Non c’è prospettiva d’insieme. Non c’è oggettività. La si racconta dall’angolo in cui la vita ci ha strette, attraverso la fessura che la  paura e la vergogna ci lasciano aperta giusto per respirare, giusto per non morire.
[…] Io sono brutta. Proprio brutta.
Non sono storpia, per cui non faccio nemmeno pietà.
[…] Mia madre si è messa a lutto quando sono nata…


Per saperne di più:
copertina libro: La vita accanto di Mariapia Veladiano Mariapia Veladiano

Libro parlato